Citazioni su Pregiudizio

Citazioni in
Ordinate per
Autore
Argomento
Testo
28 citazioni  
La gente arriva a credere non sulla base di prove, ma in base a quello che trova attraente.
Ascoltare senza pregiudizi o distrazioni è il più grande dono che puoi fare a un’altra persona.
È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. 
I pregiudizi di altre epoche ci risultano incomprensibili quando siamo accecati dai nostri.
Senza l’aiuto del pregiudizio e dell’abitudine io non sarei in grado di attraversare la stanza.
Lusingarsi di essere senza pregiudizi è di per sé un grande pregiudizio.
L’occhio vede nelle cose solo quello che vi cerca, e vi cerca solo quello che già esiste nella mente.
I pregiudizi, amico, sono il re del volgo.
Il pensiero non parte da un'osservazione o da un esperimento, ma da un pregiudizio. Il pregiudizio è lo strumento per appropriarsi intellettualmente dell'universo.
L'ignoranza è meno lontana dalla verità del pregiudizio.
I pregiudizi non sono mai del tutto cancellati, ma solo ridotti nella virulenza. Sotto l’impulso di rabbia, paura, o invidia, ritrovano la loro piena forza.
Le persone che hanno pregiudizi all’Inferno finiscono tutte insieme. Nello stesso posto. Un luogo comune.
Le opinioni fondate sul pregiudizio sono sempre sostenute con la più grande delle violenze.
Se partiamo dal pregiudizio che una certa persona sia buona, siamo inclini ad interpretare tutto ciò che essa dice in senso benigno e, viceversa, se pensiamo che una persona sia cattiva, tendiamo ad interpretare in senso maligno tutto ciò che essa dice. È ciò che avviene, per esempio, nelle religioni, dove si parte dal pregiudizio che le sacre scritture siano buone e vere.
L’idea che da tempo ci siamo fatti di una persona ci tappa occhi e orecchie.
Chiunque distrugge un pregiudizio, un solo pregiudizio, è un benefattore dell’umanità.
I pregiudizi han più sugo, talvolta, dei giudizi.
Alle razionalizzazioni manca in definitiva questo tratto dello scoprire e del rivelare; esse si limitano a confermare il pregiudizio emotivo esistente nell'individuo. La razionalizzazione non è uno strumento per penetrare la realtà, ma un tentativo a posteriori di armonizzare i propri desideri con la realtà esistente.
Si può osservare che nelle discussioni politiche, religiose o d’altra natura la gente non vuole affatto conoscere la realtà delle cose, ma solo essere confermata nei suoi pregiudizi: è di una fede, non della verità, che ha bisogno.
È solo su cose che non interessano che si può dare un’opinione veramente senza preconcetti, che è indubbiamente il motivo per cui un’opinione senza preconcetti è sempre assolutamente priva di valore.
Piccolo è il numero di persone che vedono con i loro occhi e pensano con le loro menti.
È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.
I pregiudizi operano a tuo vantaggio, in apparenza. Ti tengono lontano da persone cose e idee che non conosci e che ti potrebbero dare dei fastidi. In realtà, essi operano contro di te, impedendoti di andare alla scoperta di ciò che non conosci.
Rinunciare a tutti i pregiudizi vuol dire rinunciare a tutti i principi. E chi non ha principi verrà dominato dalle impressioni del momento, sia in teoria che in pratica.
Il maggiore ostacolo alla scoperta della verità non è la falsa parvenza derivante dalle cose e inducente all’errore, e neppure, immediatamente, la debolezza dell’intelletto; invece l’opinione preconcetta, il pregiudizio che, come uno pseudo a priori, si oppone alla verità e quindi somiglia a un vento contrario che respinge la nave dalla direzione nella quale soltanto si trova la terra; talché timone e vela sono invano operosi.
Il pregiudizio è un’opinione senza giudizio.
Quando trattiamo con la gente, ricordiamo che non stiamo trattando con persone dotate di logica. Noi stiamo trattando con creature dotate di emozioni, creature agitate da pregiudizi e mosse dalla superbia e dalla vanità.
La sostanziale differenza fra un'opinione e un pregiudizio è che un'opinione la si possiede, mentre da un pregiudizio siamo posseduti.
28 citazioni