Citazioni di Arturo Graf

14 citazioni  
Se non ci fossero tante pecore, non ci sarebbero tanti lupi.
Chi si fosse spogliato di tutte le illusioni rimarrebbe nudo.
Il sapere e la ragione parlano; l'ignoranza e il torto urlano.
Chi in un'arte è diventato maestro, può senza danno scordarsi le regole.
I nemici più pericolosi sono quelli da cui l'uomo non pensa a difendersi.
Amoreggiate con le idee finché vi piace; ma quanto a sposarle, andate cauti.
A essere pienamente liberi bisogna non avere né da obbedire, né da comandare.
L'ignoranza non sarebbe l'ignoranza, se non si riputasse da più che la scienza.
Se tu pretendi e ti sforzi di piacere a tutti, finirà che non piacerai a nessuno.
Se il riccio avesse un po' di intelligenza, non avrebbe bisogno di armarsi di tante punte.
Di là da certo segno, la ricchezza e la povertà hanno comune questa maledizione, che fanno dell'uomo uno schiavo.
La ragione non merita veramente di chiamarsi con questo nome, se non il giorno in cui comincia a dubitare di se stessa.
La forza è confidente per natura. Nessun più sicuro segno di debolezza che il diffidare istintivamente di tutto e di tutti.
Al diritto divino dei re s'è sostituito il diritto meglio che divino delle masse; all'infallibilità del papa l'infallibilità delle maggioranze. Il rivolgimento è grande; non forse altrettanto grande il guadagno.
14 citazioni