Citazioni casuali

Citazioni in
Ordinate per
Autore
Argomento
Testo
9149 citazioni  
L’immaginazione, funzione specificamente umana, permette all’uomo, e a nessuna altra specie animale, di “informare” (mettere in forma, modellare) e, così facendo, di trasformare il mondo che lo circonda.
Sentimento: associazione di una certa idea con l'aspettativa di una certa dose di piacere o dolore.
Il nostro compito quali esseri umani consiste nel compiere, all'interno della nostra propria, unica, personale esistenza, un passo in avanti sulla strada che dalla bestia porta all'uomo.
Se puoi tenere la testa a posto quando tutti attorno a te l'hanno persa, non hai capito il problema.
La nostra meta dovrebbe essere il livello meta. Infatti, crescere intellettualmente comporta il salire al livello meta in ogni attività mentale in cui ciò sia possibile. Esempi:
Metapensiero: pensiero sul pensare.
Metaidea: idea sulle idee.
Metadomanda: domanda sul fare domande.
Metalogica: logica sulle logiche.
Metaapprendimento: apprendere ad apprendere.
Metaschema mentale: Uno schema mentale di cui fanno parte degli schemi mentali.
Metainganno: inganno sull'inganno, ad esempio negare l'inganno.
Metaillusione: illusione sull'illusione, ad esempio illudersi di non essere illusi.
C'è una solitudine dello spazio | una solitudine del mare | una solitudine della Morte, ma queste | sono comunità | confrontate con quell'area più profonda | quell'intimità polare | un'anima al cospetto di se stessa.
Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese.
Laddove non si riesce ad accordarsi su altre leggi, vale quella del più forte. Perciò, quanto più si è deboli, tanto più conviene accordarsi.
Amo ciò che mi serve e servo ciò che amo.
Tutti gli uomini sono proprietà delle donne sposate.
Auguro a tutti (me compreso) un aumento di intelligenza, anzi, di intelligenze.
Io pure navigo verso il porto su un mare pateticamente agitato, e se saprò tener fermamente d'occhio la luce del faro, anche quand'essa mi sembrerà cambiar posizione, alla fine toccherò riva risanato.
Ogni progresso è dovuto agli scontenti. Le persone contente non desiderano alcun cambiamento.
È triste avere bisogno di persone che disprezziamo.
Il rigore da solo è paralisi mortale, ma l'immaginazione da sola è follia.
Quando sentiamo un discorso, ciò che più conta non è quanto esso sia vero ma quanto e a chi esso sia utile o dannoso, ovvero quali conseguenze potrebbe avere e per chi.
Quel che più disturba nel mondo è la presenza della gente.
Non ci si libera di una cosa evitandola, ma soltanto attraversandola.
Ciascuno di noi è una biografia, una storia. Ognuno di noi è un racconto peculiare, costruito di continuo, inconsciamente da noi, in noi e attraverso di noi – attraverso le nostre percezioni, i nostri sentimenti, i nostri pensieri, le nostre azioni; e, non ultimo, il nostro discorso, i nostri racconti orali. Da un punto di vista biologico, fisiologico, noi non differiamo molto l’uno dall’altro; storicamente, come racconti, ognuno di noi è unico.
Il Cervello | è più ampio del Cielo.
Il saggio è colui che sa vivere senza speranza e senza paura.
Sicuramente i più coraggiosi sono coloro che hanno la visione più chiara di ciò che li aspetta, così della gloria come del pericolo, e tuttavia l'affrontano.
La causa principale del divorzio resta il matrimonio.
L'empatia è inversamente proporzionale alla distanza nello spazio e nel tempo rispetto all'altro.
Giammai sarai felice finché un altro ti darà fastidio per il fatto che è più felice di te.
Il suicidio dimostra che ci sono nella vita mali più grandi della morte.
Il suddito ideale del regime totalitario non è il nazista convinto oppure il comunista convinto, ma le persone per la quale non c’è più differenza tra realtà e finzione, tra il vero e il falso.
Quando ti rendi conto che sei dalla parte della maggioranza, sappi che è ora di cambiare.
Prima di amare, io non ho mai vissuto pienamente.
Una donna può stringere legami di amicizia con un uomo; ma per mantenerla, è forse necessario il concorso d'una leggera avversione fisica.
[... ] Se i morenti potessero aver fiducia della Morte, non ci sarebbero Morti [... ].
Che significa conoscere se stessi? Quali sono i requisiti per ottenere tale conoscenza? A quale età è possibile cominciare a conoscere se stessi? In quale modo e in quale misura la gente comune conosce se stessa? Come si descrive? Secondo quali teorie scientifiche, filosofiche o religiose? Come spiega il suo comportamento? Cosa sa di ciò che avviene nel suo cervello? Cosa sa dei suoi automatismi?
L'anima, è la vanità e il piacere del corpo finché uno è in gamba, ma è anche la voglia di uscire dal corpo quand'è malato o le cose girano male.
Il saggio sa di non sapere, pur sapendo di sapere più di certi altri.
Dio è un ansiolitico. Questo spiega il suo successo.
Uno dei sintomi dell'arrivo di un esaurimento nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente importante. Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro.
Mentire per necessità è sempre perdonabile. Ma chi dice la verità senza esservi costretto non merita nessuna indulgenza.
Ciò che rende socievoli gli uomini è la loro incapacità di sopportare la solitudine e, in questa, se stessi.
Un'idea annaffiata del sangue dei martiri non è detto che sia meno stupida di un'altra.
Ci sono persone che non amano risolvere vecchi problemi; preferiscono crearne di nuovi.
Ai poeti è inutile chiedere comprensione di certe cose.
Le cose più importanti per un essere umano sono i modi in cui si comporta verso gli altri e i modi in cui gli altri si comportano verso di lui, modi che si influenzano reciprocamente.
Amo molto parlare di niente. É l'unico argomento di cui so tutto.
È più saggia non la persona che ha più conoscenze, ma quella le cui conoscenze sono più utili al fine della soddisfazione dei bisogni propri e altrui.
Noi umani abbiamo bisogno di ripetizioni e cambiamenti in un giusto dosaggio, ciascuno secondo la sua personalità.
Per comprendere il comportamento di qualunque essere umano occorre chiedersi:
- quali sono i suoi bisogni?
- quali sono le sue logiche (metodi, tattiche e strategie) per soddisfare i suoi bisogni?
- con chi si relaziona e interagisce per soddisfare i suoi bisogni?
- quali bisogni non riesce a soddisfare?
- quanto è consapevole dei suoi bisogni e delle sue logiche di soddisfazione?
In ogni momento c'è una cosa ottimale che uno può fare per la soddisfazione dei bisogni propri e/o altrui. Si tratta di trovarla. Tuttavia, ciò che è ottimale in un certo momento può essere inadatto in un altro momento.
Nel momento in cui ti soffermi a pensare se ami o no una persona, hai già la risposta.
Religion is by no means a proper subject of conversation in a mixed company.
Il particolare è concreto, il generale astratto. E ad ogni livello di astrazione si perde qualcosa di concreto.
Non esistono grandi scoperte né reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.
Io non sono umile sempre e comunque. Lo sono solo di fronte a persone e cose che sento "vere". Per tutto il resto posso essere presuntuoso, altero, indisponente; ho anch'io il mio tesoro interiore a cui credo e, giusto o sbagliato che sia, dovrò pur difenderlo.
Io appartengo certamente alla categoria di persone le cui appartenenze sono incerte.
Senza un po' di coraggio non si può scrivere nemmeno un'osservazione sensata su se stessi.
Tutte le decisioni definitive sono prese in uno stato d'animo che non è destinato a durare.
La paura è un importante strumento di dominio.
Analizzarsi e valutarsi liberi da ogni pregiudizio, moralismo e autocensura è molto rischioso. Potremmo scoprire di non essere innocenti, di non essere sinceri, di esserci ingannati e di non aver capito le cose più importanti della vita in genere e di quella umana in particolare. Per evitare che la nostra visione del mondo e di noi stessi si riveli infondata e contraddittoria, meglio evitare di guardarci dentro, meglio occuparci solo delle nostre apparenze e di ciò che gli altri pensano o potrebbero pensare di noi.
La superstizione, l'idolatria e l'ipocrisia percepiscono ricchi compensi, mentre la verità va in giro a chiedere l'elemosina.
Ci sono sogni che hanno bisogno di riposo.
Solo gli imbecilli non hanno dubbi." "Ma ne sei proprio sicuro?" "Non ho alcun dubbio".
Amare la verità per amore della verità è la base della perfezione umana in questo mondo, e il terreno di coltura di tutte le altre virtù.
L'ingiustizia ci deve essere, altrimenti non si finisce mai.
Tra un uomo e una donna ciò che chiamano amore è una stagione. E se al suo sbocciare questa stagione è una festa di verde, al suo appassire è solo un mucchio di foglie marce.
Cercava sempre di migliorare, non capendo che proprio per questo non era amato.
A volte è terribile sentire ciò che un'altra persona non sente.
La disciplina deve cominciare dall'alto, se si vuole che sia rispettata in basso.
Parlare di estetica è un fatto estetico più che logico.
Il fuoco dell'amore cristiano è perfino capace di accendere roghi.
Ogni genio è un gran fanciullo, già per il suo guardare al mondo come a un che di estraneo. Chi nella vita non resta per qualche verso un fanciullo e diventa invece un uomo serio, sobrio, posato e ragionevole, sarà certo un bravo e utile cittadino di questo mondo, ma un genio non sarà mai
Bisogna essere molto forti per amare la solitudine.
Da un uomo grande c'è qualcosa da imparare anche quando tace.
Nei computer hardware e software si possono studiare e modificare separatamente; nelle menti degli esseri viventi questo non è possibile.
Il delittuoso dell'essere cristiani aumenta nella misura in cui ci si avvicina alla scienza.
I sogni: lavoro nero, ma non pagato, della ragione.
Ho scritto un racconto più lungo del solito, semplicemente perché non ho avuto il tempo per farlo più corto.
Parlare è la grande malattia di questo secolo.
Ciò che stiamo facendo o che ci accingiamo a fare ha una valenza sociale, ovvero potrà essere usato con vantaggio o svantaggio nelle future interazioni sociali, oppure potrebbe convenire nasconderlo in quanto potrebbe non essere gradito agli altri. Chiediamoci dunque, quando ci accingiamo a fare qualcosa, quale sia la sua valenza sociale in relazione a vari tipi o gruppi di persone e scegliamo di conseguenza cosa ci conviene fare e cosa non fare.
Ai molto giovani manca l'esperienza e ai molto vecchi non serve più.
Gli altri ci giudicano (e ci trattano di conseguenza) non per ciò che siamo né per i nostri meriti, ma per quanto ciò che siamo conviene loro, cioè per la misura in cui ciò che pensiamo, diciamo e facciamo è in armonia (o in contrasto) con i loro interessi e le loro visioni del mondo.
L'obbedienza è la furbizia dei santi; è un talismano che indora tutte le cose.
La libertà, nella sua più alta espressione consiste nel dare tutto e nel servire gli altri. L'uomo capace di questo, capace d'essere padrone di sé sino a tal punto, è libero come nessun altro. È questa la più elevata manifestazione del libero arbitrio.
La cattiva arte è molto peggiore dell'assenza d'arte.
Si vive una sola volta. E qualcuno neanche una.
Per molte persone lo scopo inconscio della conversazione è, oltre a scambiarsi informazioni utili su ciò che succede, avere conferme e approvazioni della propria visione del mondo, della propria personalità e della propria dignità sociale. A quelle persone qualsiasi discorso in contrasto con tali scopi non è gradito.
Sarei forse più sola senza la mia solitudine.
Tutti vogliono la libertà; almeno a parole, ma nessuno è veramente libero. E nessuno vuole veramente essere libero, perché la libertà comporta responsabilità; non arriva da sola.
Non temere mai di dir cose insensate! Ma ascoltale bene, quando le dici.
Una moglie è uno schiavo che bisogna saper mettere su un trono.
Il paziente impaziente è un cattivo paziente.
Quando Mara, il Tentatore, cerca di soppiantare il Buddha, costui gli dice fra l'altro: "Con che diritto pretendi di regnare sugli uomini e sull'universo? Hai forse sofferto per la conoscenza?". Ecco la domanda capitale, forse l'unica, che ci si dovrebbe fare quando ci si interroga su chiunque, in primo luogo su un pensatore. Non si distingue mai abbastanza fra coloro che hanno pagato per ogni minimo passo verso la conoscenza e coloro, incomparabilmente più numerosi, cui fu assegnato un sapere comodo, indifferente, un sapere senza travagli.
Se il bisogno di rassicurare la propria intrinseca insicurezza genera la fedeltà, il bisogno di non annullarsi nell'altro genera il tradimento.
È bello essere serviti, ci fa sentire ben integrati nella società.
È meglio rischiare di salvare un colpevole, che condannare un innocente.
In tutta la mia vita ho trovato che, mancando altri mezzi, non si può conoscere meglio il carattere di un uomo che nel momento in cui prende a male uno scherzo.
L’obbedienza estrema presuppone ignoranza in colui che obbedisce; la presuppone anche in colui che che comanda; questi non ha da deliberare, da dubitare, da ragionare; non ha che da volere.
Ogni donna vorrebbe essere la primadonna del suo uomo.
Il messaggio cristiano è minacciosamente chiaro: dobbiamo essere ingenui come bambini, e guai a chi cerca di svegliarci! Illuminare la mente delle persone è scandalo, e dare scandalo è la cosa più grave che un uomo possa fare, punibile con il fuoco eterno. La verità è scandalosa! (vedi Matteo 18/1-9)
Se non capiamo la logica per cui certi eventi accadono, non dobbiamo pensare che essi non seguano una precisa logica. Tutto avviene secondo una logica, anzi, secondo una combinazione di logiche, tranne gli eventi casuali. In realtà anche questi seguono una combinazione di logiche microscopiche, complesse, imprevedibili e non predefinite.
Le parole gentili non costano nulla. Tuttavia ottengono molto.
Conoscere se stesso. Dopodiché diventa impossibile vivere insieme con se stesso.
9149 citazioni