Citazioni casuali

Citazioni in
Ordinate per
Autore
Argomento
Testo
8200 citazioni  
Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa.
Lo stupido confonde, l'accorto distingue, il saggio accomuna e chi è grande unisce.
Nulla è più pericoloso che risolvere problemi transitori con soluzioni permanenti.
Il sentimento ci forza a credere ciò che la riflessione, troppo debole, non osa decidere.
Siamo come isole nel mare, separate in superficie ma connesse nel profondo.
Il denaro muta la fedeltà in infedeltà, l'amore in odio, l'odio in amore, la virtù in vizio, il vizio in virtù, il servo in padrone, il padrone in servo, la stupidità in intelligenza, l'intelligenza in stupidità.
Il parlare è spesso un tormento per me e ho bisogno di molti giorni di silenzio per ricoverarmi dalla futilità delle parole.
Il cosiddetto dialogo interreligioso è una finzione perché le religioni, per definizione, non possono mettere in discussione se stesse, e anche quando tollerano le altre religioni o l'ateismo, lo fanno con un senso di superiorità, in quanto si credono depositarie dell'unica vera verità. Non ho mai sentito un prete (di qualunque religione) dubitare della verità delle sacre scritture della sua confessione. Le religioni sono arroganti per definizione, altrimenti non sarebbero religioni.
Anche da grandi, restiamo inconsciamente bambini in cerca di genitori.
L'uomo si abitua a tutto, anche alla bruttezza, all'ignoranza, alla violenza, alla schiavitù, alla solitudine, al dolore.
Le parole si interpretano, i fatti si misurano.
Perché scrivi solo cose tristi? - Perché quando sono felice esco
Fotti, non parole.
Il passato è un luogo molto vasto, ci si può trovare di tutto. (dal fil 'The Young Pope')
Il suicidio è il modo che l'uomo ha per dire a Dio: "Non puoi licenziarmi, me ne vado io!".
Il rispetto non c'è da aspettarselo, bisogna esigerlo.
È normale essere anormali.
Felicità = desiderio reciproco, senza obblighi né divieti.
Uno dei principali motivi che ostacolano il progresso umano è l'intolleranza verso ogni critica e ogni messa in discussione, diretta o indiretta, della moralità del proprio comportamento e della veridicità e completezza della propria visione del mondo.
Quando esprimiamo una opinione riveliamo qualcosa della nostra personalità, della nostra storia e delle nostre motivazioni.
Amo molto parlare di niente. È l'unico argomento di cui so tutto.
La maggior parte della gente è talmente occupata a vivere la sua vita che non ha il tempo per cercare di capirla.
Il più grande nemico dell'umanità è l'umanità stessa.
Beati coloro che sanno ridere di se stessi... perché non smetteranno mai di divertirsi.
Il sentimento della gioia è il sentimento propriamente etico.
Il delittuoso dell'essere cristiani aumenta nella misura in cui ci si avvicina alla scienza.
Nessun male sociale può superare la frustrazione e la disgregazione che la disoccupazione arreca alle collettività umane.
Il principe Siddharta, prima di fondare il buddismo, abbandonò moglie e figlio. L'etica, per i fondatori di religioni, è relativa.
Non saremo mai liberi finché avremo paura del dolore.
L'esperienza di pensarsi come soggetto non è un'esperienza primaria: è una complessa deduzione culturale, a valle di molti pensieri.
Immagino di essere un robot che si ribella ai suoi programmatori e pretende di riprogrammarsi da sé ma non sa esattamente come, e teme di far peggio.
Giravo per la biblioteca in cerca di libri. Li tiravo giù dagli scaffali, a uno a uno. Ma non erano granché. Erano molto noiosi. Pagine e pagine di parole che non dicevano niente. O se dicevano qualcosa ci mettevano troppo a dirla e quando l'avevano detta uno era così stanco che non aveva più nessuna importanza.
Una persona disperata è distruttiva. Per questo tutto ciò che infonde speranza in modo sostenibile (come le religioni) è utile per mantenere l'ordine pubblico.
I più intelligenti sono coloro i quali ammirano chi è più intelligente di loro.
Se andate troppo lontano, non andate da nessuna parte.
Accingendoci a spiegare i principi della natura umana, noi miriamo in realtà a un sistema completo delle scienze costruito su di un fondamento quasi del tutto nuovo e tale che solo su esso possano poggiare con sicurezza.
Fedeli sono coloro cui manca l'occasione di non esserlo.
La condivisione è una cosa fondamentale. Se non condividi una cosa con qualcuno è come se non l'hai vissuta. Un piacere, una cosa bellissima, se la vivo da solo per me non è abbastanza, anzi, quasi non è. La devo condividere subito con qualcuno.
Per essere insostituibili bisogna essere diversi.
Come ogni brutto sono sempre stato oggetto di passioni disinteressate.
Non mangio mai ostriche. Il cibo mi piace morto. Non malato, né ferito, morto.
La mia filosofia non solo non è conducente alla misantropia, come può parere a chi la guarda superficialmente, e come molti l’accusano; ma di sua natura esclude la misantropia, di sua natura tende a sanare, a spegnere quel mal umore, quell’odio, non sistematico, ma pur vero odio, che tanti e tanti, i quali non sono filosofi, e non vorrebbero esser chiamati né creduti misantropi, portano però cordialmente ai loro simili (…). La mia filosofia fa rea d’ogni cosa la natura, e discolpando gli uomini totalmente, rivolge l’odio, o se non altro il lamento, a principio più alto, all’origine vera dei mali dei viventi.
Nessuna donna fa un matrimonio d'interesse: tutte hanno l'accortezza, prima di sposare un milionario, d'innamorarsene.
Non tutti i sali sono salati e non tutti i pazzi pazzeschi.
Per cambiare personalità occorre cambiare i propri automatismi.
I pregiudizi di altre epoche ci risultano incomprensibili quando siamo accecati dai nostri.
È ingenuo pensare che per ottenere carezze e riconoscimenti occorra essere bravi e diligenti. Quello che conta, invece, è soddisfare i bisogni e i desideri degli altri, i quali sono spesso infastiditi dal fatto che uno sia più bravo e diligente di loro.
Il modo migliore per predire il futuro è inventarlo.
Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo. 
Dio deve proprio amare gli stupidi: ne ha creati cosi' tanti.
Ogni nostro oggetto potrebbe essere condiviso o scambiato con qualcuno, e il suo valore sociale coincide con il suo potenziale di condivisibilità, al pari di una moneta, che vale nella misura in cui è riconosciuta e accettata come titolo di credito.
Ogni azione elementare è parte di un gioco più grande. Perciò prima di chiederci cosa fare e cosa non fare dovremmo chiederci a quali giochi partecipare e a quali non partecipare.
La sola ragione d'essere di un essere è di essere. Vale a dire, di mantenere la sua strutturqa, ovvero di mantenersi in vita. Senza questo, non ci sarebbero esseri.
Libertà e solitudine crescono di pari passo.
Chi è amico di tutti non è amico di nessuno.
Un rito consiste in una cerimonia di imitazione, di ripetizione di gesti prestabiliti da parte di un gruppo in cui ognuno recita la parte a lui assegnata. Si tratta di una imitazione collettiva in cui al tempo stesso vengono imitati (cioè riprodotti) gesti del passato e del presente, e gli imitatori vengono a loro volta imitati come in un gioco di specchi che si riflettono all'infinito. Un gioco in cui vince chi fa la migliore imitazione, la più autentica, la più fedele.
Ci sono molti che non osano uccidersi per paura di quello che diranno i vicini.
Una volta ripudiato Cristo, l'intelletto umano può giungere a risultati stupefacenti.
Il clericale domanda la libertà per sé in nome del principio liberale, salvo a sopprimerla negli altri, non appena gli sia possibile, in nome del principio clericale.
È difficilissimo parlare molto senza dire qualcosa di troppo.
Il problema non è l'ignoranza, ma la presunzione di conoscenza.
In mezzo agli stessi piaceri nascono le cause del dolore.
Provate per qualche minuto a immaginare di essere pazzi. Forse scoprirete qualcosa di interessante sulla natura umana e su voi stessi, che non avete mai osato conoscere.
L’unica trasgressione possibile nel nostro paese è l’obbedienza alle regole.
Ci sono persone che conoscono molti dettagli di cose che non conoscono in generale.
Quanto più una persona è solitaria, tanto più viene vista con sospetto dalla gente comune, a causa della sua maggiore libertà dal reciproco controllo sociale.
La bellezza non è che una promessa di felicità.
Se i malvagi prosperano e i più adatti sopravvivono, la natura è il dio dei mascalzoni.
Ogni parola è un pregiudizio.
L'amicizia è un patto, una convenzione. Due esseri umani tacitamente si promettono reciprocamente di non rivelare cosa realmente pensano l'uno dell'altro. Una specie di alleanza basata sul compromesso. Quando uno di loro pubblicamente rivela i difetti dell'altro, il patto è dichiarato non più valido. Nessuna amicizia dura se uno dei partner cessa di giocare questo gioco. In altre parole, nessuna amicizia tollera troppa onestà.
Se non Gliele suggeriamo noi le risposte, Dio non parla.
Le leggi sono ragnatele che le mosche grosse sfondano, mentre le piccole ci restano impigliate.
Riguardo alla “volontà”, per non cadere nell'errore prospettico antropocentrico dobbiamo pensare alla natura com’era prima dell'avvento dell'uomo, e ancora prima dell'avvento dei mammiferi, cioè quando è nata la prima forma di vita sulla Terra. Dov'era allora la volontà? Per me già esisteva e consisteva nel bisogno del gene, di riprodursi.
Gli esseri umani sono disposti a credere a qualunque cosa tranne che alla verità.
Chi finisce in un vicolo cieco ha comunque la possibilità di arrivare fino in fondo.
Dall'uomo all'uomo vero, il cammino passa attraverso l'uomo folle.
La verità è indipendente dalla moralità, nel senso che una persona buona può dire anche falsità così come una persona cattiva può dire anche verità. Per questo anche le persone cattive meritano di essere ascoltate e di ciò che dicono le persone buone è consigliabile diffidare.
Capire un'idea significa riuscire a spiegarla usando i propri schemi e le proprie categorie mentali. Un'idea incompatibile con i propri schemi e le proprie categorie mentali risulta incomprensibile finché questi non cambiano fino al punto di comprenderla.
In principio era il verbo... No, in principio era il sesso.
Quando giudicate gli altri, non definite loro, ma voi stessi.
Non ha senso rispondere a domande di cui non si condividono i presupposti.
La vita e la felicità dell'io dipendono da quelle del corpo che lo ospita.
Pregare: Pretendere che le leggi dell'universo vengano annullate a favore di un singolo postulante, il quale se ne confessa del tutto indegno.
Riprendi l'amico in segreto e lodalo in palese.
Ci sono vecchie foto che riguardiamo con gioia, ci sembra di rivivere ogni cosa, osserviamo i nostri volti così "diversi", a volte non esteticamente, ma nella sostanza che solo noi percepiamo, e ci riconosciamo con altre sensazioni, altri gusti. Di alcuni vissuti avvertiamo nuovamente stati d'animo e profumi, ricordiamo ogni particolare, di come stavamo in quel preciso momento, prima dello scatto. Ci sentiamo sia vicini che lontani, in uno strano effetto spazio-tempo. Poi ci sono altre foto, quelle che scorriamo veloci, che vorremmo avere già buttato, che quasi ci infastidiscono, che ci imbarazzano per come eravamo, con le nostre sofferenze e le nostre ingenuità, di cui sentiamo ancora un disagio misto a vergogna, immagini rovinate da quegli attimi che vorremmo dimenticare, da storie che non ci appartengono più, come vecchie fotografie di cui ci è rimasto soltanto il negativo.
Non è la sensualità che allontana da Dio ma l'astrazione.
Ci sono infinite cose che potrei scegliere di fare, ma di pochissime sono di volta in volta consapevole. Ciò riduce enormemente la mia libertà pratica rispetto a quella teorica.
Il rivoluzionario più radicale diventerà un conservatore il giorno dopo la rivoluzione.
Non posso escludere che la mia esistenza sia solo un cursore che si muove in uno spazio-tempo infinito già determinato che comprende tutto il passato e tutto il futuro.
Separare l'"essere" dal "divenire" mi pare un'assurdità e un grave errore. Come qualcun altro ha detto, non è possibile l'essere senza il divenire, e viceversa. In altre parole, essere e divenire sono la stessa cosa, come pure il tempo individuale e quello storico. La chiave per capire la realtà, il mondo, la storia, la psiche, è il concetto di "relazione" ovvero di "interazione". Il concetto di "essere" è totalmente sterile se esaminato indipendentemente delle interazioni e dalle relazioni.
[ci sono ] cose divertenti che non farò mai più.
Gli aforismi sono distillati di idee.
La parola non è stata data all'uomo per ingannare, ma per ingannarsi.
Una scelta non casuale è sempre conseguenza di una logica, ovvero di una legge fisica o di un programma.
Un radicale è un uomo con i piedi fermamente piantati in aria.
Nessun sogno si può paragonare alla realtà, perché la Realtà stessa è un sogno dal quale solo una porzione di Umanità si è risvegliata e parte di noi è una Penisola non familiare.
Se non disturbi nessuno non stai facendo nulla d'importante.
Siamo abituati al fatto che gli uomini disprezzino ciò che non comprendono.
Per essere dei grandi leader è necessario diventare studiosi del successo e il miglior modo che conosco è quello di conoscere la storia e la biografia degli uomini che già hanno avuto successo. Così la loro esperienza diventa la mia esperienza. 
La libertà assoluta irride la giustizia. La giustizia assoluta nega la libertà. Per essere fecondi, i due concetti devono trovare, l'uno nell'altro, il proprio limite.
8200 citazioni