Citazioni di Carlos Ruiz Zafón

42 citazioni trovate  
L'ansia è la ruggine dell'anima.
Il tempo cura tutto, meno la verità.
L'uomo uccide sempre ciò che più ama.
Esistiamo fintanto che siamo ricordati.
Non fidarti mai di chi si fida di tutti.
La verità non si trova, è lei che trova noi.
Quello che inizia male non può che migliorare.
L'invidia è un cieco che vuole strapparti gli occhi.
Chi non sa dov'è diretto non arriva da nessuna parte.
Non esistono lingue morte ma solo cervelli in letargo.
In questa vita si perdona tutto, tranne dire la verità.
I troppo furbi, al pari dei babbei, sono rosi dall'invidia.
Un segreto conta quanto coloro da cui dobbiamo proteggerlo.
Non si capisce niente della vita finché non si comprende la morte.
Quando si lavora non si ha il tempo di guardare la vita negli occhi.
Tutti custodiamo un segreto chiuso a chiave nella soffitta dell'anima.
L'eco di parole che crediamo dimenticate ci accompagna per tutta la vita.
Il tempo fa con il corpo ciò che la stupidità fa con l'anima, lo corrompe.
Esercito, matrimonio, Chiesa e banca: i quattro cavalieri dell'apocalisse.
Gli esseri umani sono disposti a credere a qualunque cosa tranne che alla verità.
Si finisce per diventare ciò che si vede negli occhi di quelli che si desiderano.
Sono poche le ragioni per dire la verità, mentre quelle per mentire sono infinite.
Ci sono epoche e luoghi in cui essere nessuno è più onorevole che essere qualcuno.
Nel momento in cui ti soffermi a pensare se ami o no una persona, hai già la risposta.
La matematica è la religione della gente che ha cervello, per questo ha così pochi adepti.
Il sistema più efficace per rendere inoffensivi i poveri è insegnare loro a imitare i ricchi.
La vita è come la tua prima partita di scacchi. Quando inizi a capire come funziona hai già perso.
Non vale la pena perdere tempo cercando di cambiare il mondo. Basta evitare che il mondo cambi noi.
A volte dubito della mia memoria e mi chiedo se non finirò per ricordare solo quello che non è mai accaduto.
Nessuno merita di possedere un centesimo in più di quanto è disposto a cedere a chi ne ha più bisogno di lui.
Di solito si ha la fortuna, o la disgrazia, di assistere al lento sfacelo della propria vita senza quasi rendersene conto.
Si stavano domandando se il loro destino era stato deciso dalle carte toccate loro in sorte o dal modo in cui le avevano giocate.
Baciarsi al primo incontro è da dilettanti. Le vere donne si conquistano a poco a poco. È una tattica psicologica, come le mosse del torero.
Nulla è difficile da credere come la verità e, al contrario, niente è più seducente della forza della menzogna quanto maggiore è il suo peso.
Il folle è consapevole di esserlo? O i pazzi sono coloro che vogliono convincerlo della sua follia per salvaguardare la loro esistenza insensata?
Le parole che hanno avvelenato il cuore di un figlio, pronunciate per meschinità o per ignoranza, si sedimentano nella memoria e lasciano un marchio indelebile.
C'è stato un periodo della mia vita in cui ho creduto che nulla fosse più forte dell'amore. Certo, è forte, ma la sua forza è minuscola e impallidisce davanti al fuoco dell'odio.
Chi vede il peccato dappertutto è malato nell'anima, e per parlare fuori dai denti, ha anche problemi intestinali. Tutti i santi iberici, infatti, soffrivano di stitichezza cronica.
Il cuore della donna è un meccanismo complesso, insensibile ai rozzi ragionamenti del maschio avventuriero. Se si vuole davvero possedere una donna, bisogna imparare a pensare come lei.
Maturare non è altro che il processo attraverso il quale si scopre che tutto ciò in cui credevi da giovane è falso mentre tutto quello a cui ti rifiutavi di credere in gioventù risulta vero.
La vita concede a ciascuno di noi rari momenti di pura felicità. A volte, solo pochi giorni o settimane. A volte, anni. Tutto dipende dalla fortuna. Il ricordo di quei momenti non ci abbandona mai e si trasforma in un paese della memoria a cui cerchiamo inutilmente di fare ritorno per il resto della vita.
L'invidia è la religione dei mediocri. Li consola, risponde alle inquietudini che li divorano e, in ultima istanza, imputridisce le loro anime e consente di giustificare la loro grettezza e la loro avidità fino a credere che siano virtù e che le porte del cielo si spalancheranno solo per gli infelici come loro, che attraversano la vita senza lasciare altra traccia se non i loro sleali tentativi di sminuire gli altri e di escludere, e se possibile distruggere, chi, per il semplice fatto di esistere e di essere ciò che è, mette in risalto la loro povertà di spirito, di mente e di fegato. Fortunato colui al quale latrano i cretini, perché la sua anima non apparterrà mai a loro-
42 citazioni trovate